Skip to main content

TUTTI I NOMI. Coca consumata dal pusher come Pulp Fiction, 14 indagati. Intera famiglia coinvolta

MARCIANISE/CAPODRISE/RECALE.Mi casa es tu casa”. E’ una delle frasi cult di Pulp Fiction, il film di Quentin Tarantino. La pronuncia il pusher dal quale John Travolta va a comprare la cocaina e decide di “spararsi in casa” la striscia.

Il principio di consumare la droga acquistata dagli stessi acquirenti era alla base del successo delle due centrali dello spaccio sgominate dai carabinieri della Compagnia di Marcianise. Soprattutto in via Giovanni Verga a Marcianise molti acquirenti decidevano di consumare in casa del pusher per evitare di incappare nei controlli delle forze dell’ordine e in eventuali sequestri. Stesso discorso nell’altra casa dello spaccio scoperta, al rione San Donato a Capodrise, in via Napoli.

A cadere sotto i colpi dell’offensiva dei carabinieri della Compagnia di Marcianise in particolare la famiglia Russo, decimata dagli arresti, a partire da quello di Antonio Russo detto “Camoranesi”, peraltro già detenuto. I militari dell’Arma hanno effettuato un lungo servizio di osservazione e pedinamento che ha portato a monitorare un’attività di spaccio che non si fermava mai. Nemmeno nel lockdown o nelle ricorrenze.

TUTTI I NOMI DEGLI INDAGATI

CARCERE

Francesco Castaldo 1962 Caivano “o’ Faran”
Lucia Cozzolino 1965 Marcianise
Anna Russo 1997 Marcianise
Antonietta Russo 1990 Marcianise
Antonio Russo 1993 Capodrise detto “Camoranesi” (già detenuto)
Emanuela Russo 1999 Capodrise

ARRESTI DOMICILIARI

Ugo Di Matteo 1997 Torre Annunziata
Rosa Esposito 1972 Marcianise
Giovanni Battista Russo 1992 Capodrise
Gaetano Trombetta 1980 Recale

INDAGATI A PIEDE LIBERO

Francesco Calabrese 1969 Napoli
Raffaele Russo 1993 Napoli (già detenuto)
Alesja Ujka 1996 Trevi (Pg)
Edmond Ujka 1994 Spoleto (Pg)