Skip to main content

Bufera palasport, raffica di indagati: ci sono anche gli ultimi due sindaci

Orta di Atella. Finisce nelle aule giudiziarie la vicenda relativa al Palasport di Orta di Atella. La Procura della Repubblica di Napoli Nord ha iscritto nel registro degli indagati amministratori comunali e responsabili delle società per l’uso indebito della struttura. Tra gli indagati figurano gli ultimi due sindaci di Orta di Atella, l’attuale primo cittadino Andrea Villano e il suo predecessore Giuseppe Mozzillo, ma anche il viceprefetto Vincenzo Lubrano che ha retto le sorti dell’ente per circa un anno prima delle elezioni. Coinvolta pure la consigliera Caterina Sorvillo.

In totale gli indagati sono 9, comprendendo anche i responsabili delle associazioni sportive. Si tratta di una prassi visto che l’inchiesta mira ad accertare le responsabilità di tutti coloro che hanno usufruito dell’impianto o che avrebbero dovuto vigilare. L’ipotesi accusatoria è quella di aver consentito l’utilizzo della struttura da parte delle squadre locali nonostante l’assenza delle condizioni minime di sicurezza.

Negli ultimi mesi il Palasport era finito sotto la luce dei riflettori per una rissa nel corso di una partita di calcio a 5 che aveva reso necessario l’intervento delle forze dell’ordine. Da lì sono cominciate le verifiche che hanno portato prima al sequestro e poi alla raffica di indagati.