Skip to main content

Fa prostituire ragazzini per pochi euro mentre genitori lavorano, spedito in cella

 

LITORALE. Gli agenti della Squadra Anticrimine del Commissariato di Gaeta, hanno dato esecuzione ad un ordine di carcerazione nei confronti di un uomo del sud pontino, emesso dal Tribunale – Ufficio Esecuzioni Penali di Napoli, che deve scontare una condanna a sei anni di reclusione per gravi reati ai danni di minori.

Era agli arresti domiciliari ed è stato portato nel carcere romano di Rebibbia. In particolare, l’uomo risulta condannato per i reati di favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione minorile, in quanto, insieme ad altri complici, aveva approfittato delle condizioni sociali disagiate di minori extracomunitari, per lo più dell’est Europa, che offrivano prestazioni sessuali in cambio di pochi euro.

Tutto si consumava mentre i genitori dei ragazzini erano al lavoro presso alcune aziende agricole, del tutto ignari di quello che accadeva ai loro figli. Lo ha reso noto la Questura di Latina.

Per essere informato in tempo reale segui la nostra pagina Facebook all'indirizzo facebook.com/edizionecaserta