Skip to main content

“Occhio alla bufala”, il caso della mozzarella finisce a Report

 

CASERTA. Mascherine, fanghi di depurazione, decoro urbano e mozzarella di bufala. Sono questi gli argomenti di Report in onda lunedì alle 21.20 su Rai3. In “L’odore dei fanghi” di Bernardo Iovene (con la collaborazione di Alessandra Borella e Greta Orsi) si approfondisce come vengono trattati e usati i fanghi di depurazione.

Le procure di Brescia, Lodi e Pavia hanno scoperto infatti centinaia di migliaia di tonnellate di fanghi e gessi fuori norma e inquinati da sostanze tossiche che sono state sversate sui terreni del nord Italia. In “Giù la maschera” di Rosamaria Aquino (con la collaborazione di Marzia Amico) si parla invece di mascherine. Da pochi giorni il Governo ha imposto l’obbligo della FFP2 in determinati luoghi e ha stabilito un prezzo calmierato che le farmacie possono anche scegliere di non praticare.

Le mascherine da inizio pandemia però sono state un business milionario per molti fornitori, ma anche per mediatori che avrebbero messo a disposizione i propri contatti con dirigenti pubblici in cambio di lauti compensi. Max Brod in “A caval donato” si occupa del decoro delle vie cittadine e dei parchi pubblici, che è tutelato da norme che vietano di sporcare con le deiezioni animali questi luoghi. Gli escrementi rappresentano anche un fattore di rischio per il virus del tetano, ma allora perché Polizia e Carabinieri a cavallo lasciano le deiezioni dei loro animali a terra durante il pattugliamento?.

In “Occhio alla bufala” di Rosamaria Aquino (con la collaborazione di Marzia Amico e Alessia Marzi) si parla, infine, del giro d’affari a cinque zeri legato alla mozzarella di bufala DOP. A Caserta insiste la maggioranza dei caseifici ed è proprio lì si che sta combattendo la battaglia più difficile per le bufale.

Per essere informato in tempo reale segui la nostra pagina Facebook all'indirizzo facebook.com/edizionecaserta