Skip to main content

Nuovo digitale terrestre, è necessario cambiare tv? Ecco come capirlo

Il nuovo digitale terrestre, partito in tutta la nazione qualche giorno fa, il 20 ottobre, sta creando non pochi problemi a quanti, da qualche anno, non hanno più acquistato una televisione di ultima generazione.

Da adesso, infatti, molti canali delle reti principali utilizzeranno il nuovo sistema per il trasferimento dei dati in Mpeg4. E questo sarà il primo di una serie di aggiornamento previsti anche nel corso del 2022 e all’inizio del 2023. Ma allora come capire se è necessario cambiare tv?

Il cosiddetto switch-off avrebbe già dovuto evidenziare i limiti dei vecchi apparecchi. Se vi siete ritrovati, sintonizzandovi su uno dei vostri canali preferiti, davanti ad un schermata nera, è forse giunto il momento di pensare all’acquisto di un nuovo televisore.

Certo, non è detto. Alcuni modelli, infatti, potrebbero aver soltanto bisogno di un aggiornamento. Ma, alla luce delle modifiche che verranno effettuate nei prossimi anni, è lecito chiedersi quanto convenga spendere fatica per rimettere in moto un dispositivo comunque obsoleto.

Sarà utile tenere in considerazione, a questo proposito, l’ipotesi di passare ad un modello più recente approfittando del Bonus rottamazione, che prevede anche uno sconto del 20% per l’acquisto di una nuova tv.

Per essere informato in tempo reale segui la nostra pagina Facebook all'indirizzo facebook.com/edizionecaserta