Medico muore nel sonno, l’addio commosso della comunità

 

Succivo. La comunità di Succivo ha dato ieri l’ultimo saluto ad Alfonso Perrotta, il 65enne medico stroncato nella notte tra domenica e lunedì da un malore, sopraggiunto mentre stava dormendo nell’abitazione di famiglia di via Virgilio a Sant’Arpino.

Un addio commosso quello della comunità atellana a un medico molto stimato ma soprattutto ad una persona dalle riconosciute doti umane. Era stato spesso consulente della Procura per esami e perizie legate alle indagini. Centinaia i messaggi che in queste ore si sono susseguiti per ricordarlo, molti dei quali hanno accomunato il ricordo al fratello Pasquale, anche lui medico e anche lui scomparso nei mesi scorsi.

I funerali sono stati celebrati nella parrocchia della Trasfigurazione di Succivo. Perrotta lascia la moglie e tre figli.