Il Comune perde 700mila euro del bando ‘Sport e periferie’, Fattopace: «E’ gravissimo»

CAPODRISE. Il Comune di Capodrise perde i fondi previsti dal bando ‘Sport e periferie’. Sull’argomento interviene il candidato sindaco della lista ‘Pd-Capodrise di tutti’ Giuseppe Fattopace. «E’ gravissimo – afferma – che il Comune abbia perso 700mila euro del bando ‘Sport e periferie’.

 

L’amministrazione Crescente ha ancora una volta dimostrato tutta la sua incompetenza ed incapacità. Mentre il personale dell’ufficio tecnico era totalmente concentrato sul Puc, sotto lo stretto controllo del candidato sindaco Negro, non si provvedeva ad espletare gli adempimenti per accedere ad un importante finanziamento per intervenire sulle periferie e sul campo sportivo. Si perdono fondi necessari mentre viene distribuito denaro a pioggia ai dipendenti fedeli. Fino a questo momento – continua Fattopace – sono stati assegnato circa 100mila euro di premi e prebende a vari impiegati; è una pratica inaccettabile.

Il sindaco Crescente abbia un sussulto di dignità e almeno in questa coda del suo mandato elettorale faccia il suo dovere, allontanando dalla gestione dell’Ente i candidati che stanno trasformando la casa comunale nel comitato elettorale della lista Negro, calpestando anche i diritti degli impiegati che vogliono svolgere il loro lavoro con indipendenza e competenza. Sulla vicenda del campo sportivo Sant’Andrea – conclude il candidato sindaco Fattopace – riteniamo che la Belfiore abbia poco titolo per intervenire. La decadenza dello stadio, infatti, è iniziata con l’insediamento della prima amministrazione Crescente dieci anni fa, quando pensarono di affidare il campo a privati».