Sparite dalle graduatorie, maestre dell’infanzia beffate e a spasso: “Succede solo a Caserta”

 

Caserta. Settembre amaro per le iscritte alle Graduatorie di Esaurimento: le posizioni per la scuola dell’infanzia non sono più visibili e molte si sono trovate ai margini dell’anno scolastico che sta per cominciare.

Nel mirino delle insegnanti c’è il Centro Servizi Amministrativi di Caserta che ha lasciato a casa le maestre, non avendo incarichi da dare e reclutando in tutta la provincia appena una docente a tempo determinato.

“Hanno lasciato con un pugno di mosche le maestre dell’infanzia – protestano le tante in attesa – con tanti sacrifici e tanti anni di precariato sono giunte in graduatoria Caserta, dove il mondo dell’istruzione di fatto si ferma. Come sempre il CSA di Caserta si distingue per il suo modo di fare poco chiaro e insoddisfacente.”

L’indignazione delle maestre dell’infanzia beffate è palese e presto potrebbe sfociare in clamorose forme di protesta: “Vogliamo capire dove sono le graduatorie aggiornata e che fine fanno i tempi determinati. Vogliamo sapere soprattutto i motivi di così poca trasparenza. Il lavoro un diritto e quest’algoritmo creato (gps) non fa altro che dare incarichi e supplenze sbagliate, creando confusione”.