Le monete che tornano: il caso delle vecchie cinque lire del 1955

Di 14 Settembre 2021Senza categoria

Nazionale.  Ricordate le vecchie 5 lire? È possibile fare ancora un tesoro con queste specialmente con quelle coniata nel 1955: ecco tutto ciò che c’è da sapere.

 

 

 

Un nuovo tesoro

La numismatica é, da sempre, centro di interesse soprattutto da quando c’è stato il transito definitivo di conio. Quando nel 2002, infatti, c’è stato il cambio definitivo dalla lira all’euro, molte monete delle vecchie lire sono state riscoperte e rivalutate a causa di caratteristiche importanti.  Esse, non solo hanno segnato un’ epoca , ma sono considerate  una  testimonianza storica.Questa  tipologia di monete è antecedente all’Unità d’Italia, essendo stata coniata nei primi anni dell’800 sotto il domino francese.

 

  In particolare, in questo articolo, parleremo delle monete delle vecchie 5 lire  coniate  nel 1955. Esse hanno due immagini distinte, una su ogni lato: da una parte c’è la raffigurazione di un delfino, con l’anno di coniatura della moneta, mentre dall’altra parte è posto un timone. esemplare in condizioni Fior di Conio vale 8 euro, cifra che scende sensibilmente per condizioni appena peggiori.Un numero minore di monete che presentano la firma dell’incisore Romagnoli “staccate” dal bordo sono sensibilmente più rare è valgono fino a 25 euro.