Minacce degli Schiavone a Marilena Natale, spunta colloquio in carcere: “Deve stare zitta”

 

Casal di Principe. “Nell’inchiesta che ha portato all’arresto del 40enne Walter Schiavone, figlio del padrino dei Casalesi Francesco ‘Sandokan’, sono emersi particolari inquietanti sulle minacce rivolte alla cronista Marilena Natale, sotto scorta proprio per le sue denunce contro il clan dei Casalesi”.

 

Lo scrivono in una nota la Fnsi e il Sugc i quali chiedono che sul caso “non venga abbassata la guardia e che sia garantita la sicurezza della collega che continua a operare in un territorio dove l’influenza del clan è ancora molto forte”.

 

“In una informativa dei carabinieri – conclude la nota di Fnsi e Sugc – emerge che in un colloquio in carcere il boss ha chiesto al figlio di intervenire per mettere a tacere la giornalista. È stato a seguito di questa intercettazione che è stato deciso di mettere sotto tutela la Natale”.