Dopo quasi 5 mesi di arresti arriva verdetto per giovane cuoco della valle

Arienzo. Arriva  il verdetto della seconda sezione, collegio C, del tribunale di Santa Maria Capua Vetere, presieduta dal dottor Riccio, per il 22enne Salvatore Carfora, aspirante cuoco della frazione Capodiconca.

Salvatore Carfora era accusato di maltrattamenti nei confronti dei genitori ed è stato difeso sin dall’inizio dall’avvocato Felice Medici.

Il tribunale lo ha assolto con formula piena, non ravvisando una continuità nell’azione dei maltrattamenti.

Era stato arrestato lo scorso 10 gennaio in flagranza dai carabinieri, di sera.

Dopo quasi 5 mesi agli arresti (un mese in gattabuia e 3 e mezzo ai domiciliari) il ragazzo era stato liberato il 28 maggio.

Per lui ora la vita può ricominciare con un altro punto di vista. Fa ‘o brav…