Arriva il verdetto del giudice per l’imprenditore Palladino

Arienzo. E’ completamente libero l’imprenditore 41enne di via Caudarola Gaetano Palladino. Questo il verdetto del gip Carmerlengo del tribunale di Benevento.

In tarda mattinata Palladino è comparso davanti al giudice per la convalida dell’arresto di metà settimana, per il quale era ai domiciliari.

L’avvocato difensore Orlando Sgambati è riuscito a smontare le accuse riferendo che non si trattava di estorsione ma di aver preteso da questo Crisci di Arpaia il fitto di un locale adibito a fabbrica.

Una decisione che era nell’aria. Palladino al rientrato dal tribunale da uomo libero.

A metà settimana  era stato arrestato ad Arpaia  in flagranza di reato per atti persecutori, estorsione e danneggiamento, mentre per gli stessi reati hanno denunciato in stato di libertà altra persona 28enne del citato centro, il compaesano e grosso amico R.D.

E in virtù della decisione del gip anche la suddetta posizione si va a ridimensionare.

I carabinieri, a seguito della denuncia del commerciante di Arpaia, che aveva riferito di reiterati e precedenti episodi vessatori da parte delle suddette persone, hanno effettuato i necessari servizi investigativi e di sicurezza.