Tre licenziati dal cantiere, giallo intimidazioni: manca l’atto decisivo

 

CAPUA. La nota Fiadel dopo il caso del licenziamento del sindacalista Giovanni Guarino e di altri due addetti del cantiere di Capua.

 

“Il Comandante dei Vigili Urbani del Comune di Capua non ha consegnato ai legali la comunicazione che avrebbe inoltrato alla Società Falzarano, quella che secondo l’azienda incriminerebbe i tre lavoratori. Appare alquanto strano che presunti fatti, come le intimidazioni commesse dagli accusati, e ritenuti di notevole gravità prima dal Comandante dei Vigili Urbani e dalla Società poi siano tenuti riservati solo ai lavoratori coinvolti, mentre possono invece essere in possesso della Società.

 

Il caso è destinato quindi a riservare ulteriori sorprese, la prima sarebbe quella di acquisire la presunta comunicazione in modo tale da comprendere quando siano stati commessi i presunti reati e se questi siano tali da indurre la Società ad applicare un provvedimento come il licenziamento. Mentre tutto è ancora avvolto dal mistero una certezza questa vicenda la concede ed è quella della totale indifferenza mostrata dall’attuale Amministrazione Comunale nei confronti dei lavoratori, dal momento che nessuno ha espresso solidarietà loro confronti pur essendo Capuani, ha invece prodotto l’effetto contrario i numerosi messaggi di affetto e di stima ricevuti dal Guarino e dai due lavoratori, pervenuti dai colleghi di lavoro e dai rappresentati sindacali delle altre Organizzazioni.”