Lo spaccio secondo Nerone: ras, compagna e figlio all’opera. Ecco i tre rioni controllati

 

CASERTA. Tre rioni della citta’ di Caserta trasformati in piazze di spaccio di droga, in particolare cocaina, crack e hashish: e’ quanto emerso dall’indagine condotta dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli e dai carabinieri della compagnia di Caserta, che ha portato undici persone in carcere e due ai domiciliari per i reati di associazione a delinquere finalizzata al traffico illecito di sostanze stupefacenti. L’indagine ha accertato l’esistenza nella citta’ della Reggia di un gruppo agguerrito e in grado di rifornirsi costantemente di droga nelle piazze del Napoletano, in particolare al Parco Verde di Caivano e nel quartiere di San Giovanni a Teduccio a Napoli. A capeggiare il gruppo il 53enne Rosario Palmieri, soprannominato “Nerone”; da qui il nome dell’inchiesta, ribattezzata “5 Imperatore”.
Palmieri si avvaleva della complicita’ della compagna 48enne, Vittoria Forgione, e del figlio di quest’ultima Umberto Zampella, di 27 anni; tutti e tre sono finiti in carcere. Il 53enne aveva la sua base al rione Vanvitelli, complesso di case popolari situato al centro di Caserta, e qui dirigeva l’associazione illecita, affidando ad ognuno dei suoi sodali compiti ben precisi. Sempre nella propria abitazione – e’ emerso – Palmieri tagliava e confezionava la droga acquistata in grandi quantita’ nel Napoletano, e poi la rivendeva attraverso una finestrella del suo appartamento o nello spiazzo del rione; altra droga veniva distribuita ai pusher che la vendevano nelle altre due piazze di spaccio dei rioni “Michelangelo” e “Santa Rosalia”. Per trasportare la droga, Palmieri organizzava vere e proprie staffette di auto: gli stessi rioni erano inoltre controllati continuamente da vedette.
In manette sono finiti i fornitori di Palmieri, i fratello Ciro e Massimo Gallo, residenti al Parco Verde di Caivano, il cognato di Palmieri, l’egiziano di 38 anni Mohamed Ashraf Waheb; proprio seguendo i movimenti di quest’ultimo, i carabinieri della compagnia di Caserta hanno scoperto l’esistenza del gruppo.

 

 

Elenco destinatari del provvedimento

Carcere:

–     PALMIERI Rosario, cl.1968;

–     GALLO Massimo, cl.1977;

–     GALLO Ciro, cl.1982;

–     WAHEB Ashraf Shoihry Mohamed, cl.1984;

–     CIOFFI Pietro, cl.1966;

–     ZAMPELLA Umberto, cl.1994;

–     PALMIERI Enzo, cl.1973;

–     ASCIONE Francesco, cl.1991;

–     FORGIONE Vittoria, cl.1973;

–     D’AGOSTINO Antonio, cl.1993;

–     KULLAU Agelart, cl. 1983.

Arresti domiciliari:

–     VILLANO Augusto, cl. 1977;

–     ESPOSITO Giovanni, cl.1982.