Assegni clonati nella Valle: arriva il verdetto per una 44enne

Santa Maria a Vico. Nell’ottobre del 2019 scrivemmo di un’indagine dei carabinieri della locale stazione in merito ad un giro di assegni clonati.

Oggi c’è stato il processo a Santa Maria Capua Vetere, imputata una 44enne di via San Marco, difesa dall’avvocato Igino Nuzzo.

L’accusa era di truffa e ricettazione.

Il giudice De Santis ha assolto la donna.

Questa sentenza ottenuta dall’avvocato Nuzzo potrebbe fare scuola anche per altre persone invischiate nello stesso problema.

Le indagini erano state avviate più di due anni fa dagli uomini dell’Arma.