Attese eterne per tamponi, sindaco diffida l’Asl: “Fate subito drive-in”. Caso in Procura

 

 

VITULAZIO. Nel Casertano i sindaci continuano a pressare l’Asl per ottenere la possibilita’ di rendere piu’ veloce l’esecuzione dei tamponi ai cittadini. Il sindaco di Vitulazio Raffaele Russo ha chiesto all’Asl, con apposita diffida, “di organizzare immediatamente sul territorio comunale postazioni per la somministrazione di tamponi covid 19 con sistema drive-in”.

 

Russo poi attacca l’azienda diretta dal manager Ferdinando Russo, parlando “di inaccettabili e scandalosi ritardi in ordine alla comunicazione dell’esito dei tamponi ed alla somministrazione dei tamponi di guarigione, nonche’ comportamenti vergognosamente discriminatori verso i cittadini di Vitulazio”.

 

“Avevo inviato una richiesta all’Asl il 5 novembre scorso – spiega Russo – per far organizzare con urgenza il servizio, ma nessuno si e’ degnato di risponderci. forse ci si doveva raccomandare a qualcuno?” si chiede Russo, ricordando che “che il servizio drive-in e’ stato nel frattempo attuato presso alcuni comuni (piu’ fortunati) del circondario”. Russo ha inviato la diffida anche a prefettura di Caserta e Procura di Santa Maria Capua Vetere.