Cronaca

Due città sotto choc per la giovane Gioconda, proclamato il lutto cittadino

di  redazione  -  1 Agosto 2020

Due città sotto choc per la giovane Gioconda, proclamato il lutto cittadino

 

CAIAZZO/CASAL DI PRINCIPE. Due comunità unite dal dolore: Casal di Principe, la città che l’aveva adottata, e Caiazzo, la sua città, che  si prepara a vivere il suo giorno più difficile. Domani sarà domenica solo per il calendario: per la città caiatina sarà il giorno del dolore, sintetizzato nel lutto cittadino proclamato dal sindaco Stefano Giaquinto.

La comunità si appresta a dare l’ultimo saluto a Gioconda Salomone, 29 anni, che dopo una vita terrena troppo breve ma densa di significato, si è ricongiunta a suo padre. Una morte straziante che l’amministrazione comunale ha voluto omaggiare con una giornata dedicata alla giovane.

“A nome mio , dell’Amministrazione Comunale e dei caiatini, certo di interpretare lo sgomento di tutti, desidero esprimere vicinanza e solidarietà alla famiglia della giovanissima Gioconda Salomone per l’immenso dolore che sta vivendo. La morte di una giovane vita è un fatto crudele ed è sempre difficile cercare le parole giuste per descrivere ciò che si prova.

Gioconda era una ragazza semplice, genuina, chi la conosceva bene dice che era una persona solare e allegra! È davvero molto doloroso pensare che tutti i suoi sogni rimarranno irrealizzati. A chi le ha voluto bene mancheranno il suo sorriso e la sua voglia di vivere.

È volontà di questa Amministrazione dichiarare, per domani, durante lo svolgimento dei funerali, il lutto cittadino. Riposa in Pace Gioconda”

Una morte improvvisa causata – stando alle prime testimonianze – da un malore. Gioconda viveva a Casal di Principe col compagno Gianmarco che le ha dedicato parole bellissime, così come tutta la comunità che si è stretta alla famiglia in queste ore terribili.