Salvini a Caserta rifiuta voti della camorra e accetta regalo di Armani da Sforza. IL VIDEO

 

 

CASERTA.  “La camorra è merda, la inseguiremo ovunque, e soprattutto, come ho detto a Maresca durante la visita a Napoli, non accetteremo né i loro voti né i loro soldi”. Lo ha detto il leader della Lega Matteo Salvini intervenuto a Caserta, al gazebo di piazza Cattaneo, dove vengono raccolte firme per i referendum sulla giustizia, e per sostenere il candidato leghista alla carica di sindaco di Caserta Gianpiero Zinzi.

Il supporto a Zinzi

“La coalizione di centrodestra si sbrighi a decidere sul sostegno a Gianpiero Zinzi a candidato sindaco di Caserta, visto che Zinzi è persona in gamba, ed il miglior candidato possibile per liberare la città dalla sinistra”. È quanto ha affermato il segretario della Lega Matteo Salvini in visita a Caserta, rispondendo alle domande dei cronisti sulla discesa in campo del consigliere regionale del partito. “Caserta – ha aggiunto Salvini – non diventi merce di scambio della politica a livello nazionale, altrimenti pagherebbero i cittadini, che già hanno pagato con due dissesti. Zinzi è il candidato migliore”

Il regalo griffato Armani

Regalo inatteso per il leader leghista: un suo fan sfegatato, Paolo Sforza “il broker”, ha voluto donargli un capo di Armani in omaggio alla Nazionale di Calcio, vincitrice degli Europei e griffata.

 

IL VIDEO