Cronaca

Mini focolaio in un’azienda del Casertano: c’è il quinto contagiato. Scatta maxi quarantena

di  redazione  -  29 Giugno 2020

 

FALCIANO DEL MASSICO. Col passare delle ore ormai non è più uno spettro, ma una realtà concreta. C’è un mini focolaio di Coronavirus in un’azienda del Casertano. Nelle ultime 24 ore sono emersi  infatti altri quattro casi di Covid tra i dipendenti di una ditta sita a Falciano del Massico.

L’ultimo caso è stato riscontrato poco fa proprio a Falciano: si tratta del secondo in città dopo quelli di ieri sera, come evidenziato dal sindaco Erasmo Fava. “Purtroppo un secondo caso di positività è stato registrato per un cittadino domiciliato a Falciano del Massico, contagio avvenuto con molta probabilità per il contatto diretto che il soggetto ha avuto sul luogo di lavoro con altri colleghi positivi al Covid” scrive Fava.

 

“In accordo con l’Asl abbiamo attivato la quarantena obbligatoria per i cittadini che nei giorni scorsi sono venuti a contatto con i soggetti positivi. Stiamo monitorando la situazione e come sempre confidiamo nella collaborazione dei cittadini per il rispetto delle norme di distanziamento e di igiene. Di concerto con i Carabinieri e la Polizia Municipale, abbiamo altresì incrementato i controlli sul territorio comunale per contenere gli assembramenti.”

 

La genesi del focolaio

Il primo caso di Coronavirus è emerso nell’ambito del monitoraggio di Mondragone: proprio un dipendente dell’azienda, residente nella città domiziana, era risultato positivo al tampone. A quel punto i test sono stati estesi ai colleghi e nelle ultime ore sono emerse le due positività di Falciano, oltre a quella di Sessa Aurunca e a quella di Carinola (frazione Casale)