Un casertano verso la conquista delle Randonnée

Sparnise. Lo sport è parte della sua vita, la bici la sua seconda donna. Correre per lui è  un’esperienza carica di emozioni. Passione, dedizione e libertà sono tra gli ingredienti del grande amore per la due ruote di“ Gennaro Laudando”  classe 69, originario di Acerra e residente a Sparanise in provincia di Caserta.

 

Gli amori più belli nascono per caso, accompagnati da  inspiegabili coincidenze che scrivono il nostro destino.

Il ciclismo è entrato a far parte della vita di Gennaro Laudando nel 2000 e si è trasformato in poco tempo in una passione sfrenata che lo porta ogni giorno a pedalare e ad allenarsi da solo o in gruppo,  sulle strade della provincia di Caserta e non solo, incorrendo anche nei pericoli che  si presentano per la disattenzione di qualche autista e la carenza di piste ciclabili. Ma a lui poco  importa, la sua vita è SU E GIÙ PE LO STIVALE, sempre su due ruote.

 

Quello che lo affascina del nostro Paese,  è l’immensa varietà di scenari e  paesaggi che è possibile ammirare, dalle alte montagne del nord Italia ai meravigliosi paesaggi del sud. Un paradiso per chi desidera alternare salite e discese, mari, monti e colline, strade bianche e asfalto, campi di grano e vigneti.

 

Agli inizi degli anni 2005, insieme ad  amici e appassionati di ciclismo, fonda  IL TEAM BIKE SPARANISE. Gruppo ciclistico che per diversi anni ha animato la passione dei cicloamatori locali, organizzando brillanti iniziative come i grandi tour su due ruote verso santuari come Loreto, San Francesco D’assisi, Sant’ Antonio di Padova, San Giovanni Rotondo e molti altri. Dalle uscite domenicali sotto la pioggia a quelle sotto il sole che si alternavano fra  una pausa gelato e una pedalata più forte. Ma in lui c’è il bisogno di crescere e spingersi oltre. Inizia a partecipare a gare provinciali, regionali e nazionali che lo portano a diventare un ciclista provetto.

 

 

Alla domanda che cos’è per te il ciclismo ? Con un accenno di sorriso risponde così:

In realtà per me il ciclismo è molto più di una passione, è uno stile di vita. Di questo meraviglioso sport ho sempre cercato di cogliere e mettere in pratica i valori e i suoi insegnamenti. Voglio condividere la mia visione del ciclismo, che dovrebbe essere libero da ogni forma di fanatismo (purtroppo molto presente tra i cicloamatori ),ed inserirlo in un contesto di vita che comprende la famiglia il lavoro le amicizie e la crescita personale. Cercherò di offrire, a chi condivide la mia visione, passione, strumenti, consigli e risorse per poter vivere al meglio la nostra passione in comune e raggiungere gli  obiettivi preposti e mirare sempre più in  alto.

Ma chi sono per darti consigli sul ciclismo?

Non sono un professionista, nè  medico o un direttore sportivo, né tanto meno un campione, solo sono un appassionato di ciclismo  con tanta passione, quella che mi ha portato a raggiungere gli obbiettivi preposti, che nemmeno pensavo di superare, tutto questo per non abbandonare mai la mia fede nel ciclismo e la mia passione per la due ruote che non mi abbandona mai.

 

 

Dal 2018 “la Grande Decisione: “la Svolta” decide di iniziare a gareggiare per la Randonnée , iscrivendosi con una nuova società ASD  VELOCLUB VENTOCONTRARIO. Non la solita gara. Per lui non è stata facile ma dopo mesi di sacrifici e allenamenti è arrivata la meritata ricompensa: la conquista della MAGLIA NAZIONALE ITALIANA RANDONNEURS .

 

Per conquistare la famosa maglia ha dovuto partecipare ha 4  Randonnée di diversi chilometraggi  suddivisi in 4 prove

 

200km

300km

400km

600km

 

 

Stupiti da questa energia e passione viene da chiedergli gli obbiettivi per il 2019, lui con il suo solito accenno di sorriso risponde:

 

  • 1 la conquista del RANDOTOUR CAMPANIA che si articola su  22 Randonnée, dai 200 ai 600 km, per un totale di 4800 km
  • La partecipazione nel mese di Aprile alla  RANDONNE’EDEL MEDITERRANEO “LA 6+6 ISOLE” un percorso di 1300 km con partenza da Cagliari e arrivo a Palermo
  • La partecipazione alla RANDONNE’E Parigi/Brest/Parigi totale 1300 km. Una RANDONNE’E con oltre 6000 iscritti provenienti da tutto il mondo che si svolge ogni quattro anni e dove per accedere bisogna prequalifica si.

 

 

Un 2019  da condividere  sulle due ruote. Emozioni uniche e soddisfazioni che arrivano ad ogni traguardo

Il sogno continua questo 2019 è ricco di  eventi. L’ultimo?  Appena 24 ore fa.

Gennaro ha terminato l RANDONNE’E  DEL TIRRENO per un TOTALE di 303 KM

 

Quello che Gennaro fa ogni volta che prende la sua bici da corsa è prendere l’anima, duplicarla e darle una nuova veste. Se c’è una cosa che la corsa insegna è la curiosità verso le cose nuove, diverse e strane. Si esplorano posti sempre nuovi e si ammirano scenari immaginabili.  Sicuramente di posti incredibili e stupendi ne avrà visti e ne avrà ancora da vedere. La lista degli obbiettivi preposti è ancora lunga ma lui ha tutte l carte in regola e le qualità per AFFRONTARE e VINCERE OGNI GARA